francescamariabersani blog

news, foto, curiosità dal mondo ma non solo …

we got sold out again: stampa sciacalla e mercenaria


 

La manifestazione di ieri a Roma? Un prodotto da vendere. E qual’è il modo migliore per rendere appetibile un evento agli inserzionisti e ai lettori? Pubblicare solo le immagini delle bravate di qualche centinaio di vigliacchi breccolari. La stampa, tutta, puntando gli obiettivi sugli esaltati di nero vestiti ha cancellato in poche ore il variegatissimo e pacifico popolo dei 200mila portatori sani di istanze e recriminazioni. Nessuno ha osato dare risalto, per esempio, alla presenza nel corteo di un non vedente che protestava contro i tagli del governo contro il popolo con handicap. Nessuna foto delle famiglie, dei pensionati e delle casalinghe senza bandiere. Sono rimasti sullo sfondo delle immagini dove le star erano i bravi ragazzi di nero vestiti.  Sono spariti anche gli studenti e i precari che avevano preparato, loro si, la manifestazione di Roma. Le loro tende in via Nazionale, molto pittoresche non solo per Draghi, quelle che hanno scosso anche il popolo del web, non fanno più notizia. Così come non l’hanno fatta e non la faranno per chi ci governa. In fondo sono solo dei perdenti che rispettano le regole. Ma l’immagine del corpo seminudo di un bullo mercenario che lancia un estintore contro le forse dell’ordine, con slip e torace palestrato belli in vista come detta certa moda, quell’immagine è andata a ruba sul web e sui quotidiani di tutto il mondo. Neanche Oliviero Toscani avrebbe potuto far meglio qualche annetto fa. Tutti sapevano della presenza di pochi cialtroni, la cui unica ambizione è quella di comparire a qualunque costo sui giornali come starlette di quart’ordine. Chi li ha attesi, seguiti e immortalati, neanche avesse concordato un servizio fotografico da vendere al miglior offerente, ha realizzato una bella marchetta. c’è da andarne fieri. Chi ha pubblicato il vigliacco violento che si copre il volto per essere immortalato ha dato il colpo di grazia non solo ai 200mila indignados, al loro entusiasmo e alla loro voglia di riscatto ma anche all’immagine di un paese già deturpata. They have sold out us, again.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: